I benefici del relax e come ottenerlo grazie alla pesca sportiva

0
27
pasca sportiva per rilassarsi

I benefici del relax per mantenere un buon equilibrio psicofisico sono da tempo studiati in psicologia. Riuscire a non sovraccaricare mente e corpo inserendo ogni tanto momenti in grado di annullare le fonti di stress ci consente di star bene ed anche di essere più produttivi nel lungo periodo.

Il relax è dunque fondamentale per preservare la nostra salute ed il nostro benessere.

Rilassarsi significa riportarci ad uno stato di calma fisica ed emotiva ed è l’unico modo per contrastare le fonti di stress che quotidianamente ci assillano sul lavoro o nel privato.

Alti livelli di stress possono portare a stati ansiosi, a vere e proprie sindromi o, nei casi più gravi, a patologie psichiche invalidanti.

Rilassarsi può sembrare la cosa più naturale possibile, ma non è affatto facile ed è per questo che abbiamo pensato ad alcuni pratici consigli per aiutarti; primo tra tutti l’immersione nella natura grazie alla pesca sportiva.

Lo stress e gli effetti negativi sulla nostra salute

L’importanza di sapersi rilassare è ormai da tempo assodata. Il riposo e la distensione fisica ed emotiva sono componenti essenziali nella vita di ogni essere umano.

Purtroppo ogni giorno abbiamo a che fare con numerose le fonti di stress, la maggior parte delle quali viene dall’ambito lavorativo.

La vita frenetica, le preoccupazioni, le sfide lavorative spesso ci spingono ad identificarci con il nostro lavoro impedendoci di staccare la spina e porre fine allo stress. Un dispendio energetico non da poco! Soprattutto se pensiamo che si somma agli impegni familiari e della gestione quotidiana della nostra vita.

E’ però importante essere coscienti del fatto che un carico eccessivo di stress, sia per intensità che per tempistiche, può compromettere il nostro benessere.

Sono infatti sempre più presenti disturbi legati all’ansia, disturbi di umore, panico, somatizzazioni che portano a sintomatologie fisiche o all’ormai tristemente nota sindrome del burnout.

La sindrome del burnout

Burn-out” è un termine usato in psicologia per indicare una sindrome derivante da stress cronico causato dal lavoro. Dall’inglese si può tradurre con “bruciato, scoppiato o esaurito” e ben rappresenta una forte fonte di stress che non riesce ad essere più gestita.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il burnout è una sindrome che può condurre a fenomeni quali sfinimento, frustrazione, logoramento e improduttività; fino ad arrivare a sfociare in abbattimento emotivo, scoramento e mancanza d’interesse.

Se non si dispone di adeguate risorse e valide strategie comportamentali o cognitive per fronteggiare il bornout è bene rivolgersi ad uno psicologo per ricevere il giusto supporto.

E’ però altrettanto importante, anche in casi meno gravi, riuscire a ritagliarsi piccoli momenti in grado di permetterci di rilassarci e ricaricare le pile. Le avversità purtroppo non possono essere evitate, ma è fondamentale inserire nella nostra vita altrettanti momenti rilassanti per mantenere un buon equilibrio.

Come contrastare lo stress per ritrovare un buon equilibrio psicofisico

Per contrastare gli effetti negativi dello stress è importante riuscire a trovare alcune occasioni per rallentare i ritmi frenetici della quotidianità.

Se da una parte è impossibile eliminare lo stress dalla nostra vita, dall’altra è stato dimostrato che riuscire ad inserire dei momenti ad hoc in grado di rilassarci può essere utile ad abbassare il livello di tensione.

Non è facile riuscire a rilassarsi in modo sufficiente a ripristinare un ottimale livello di benessere psicofisico. A volte un momento piacevole non basta a staccare completamente dai problemi lavorativi.

Spesso finiamo col vivere in modo stressante anche i nostri momenti di svago perché li trascorriamo caricandoli di eccessive aspettative o nella preoccupazione di quando dovremo nuovamente affrontare i problemi di tutti i giorni.

Come fare quindi per rilassarsi?
Per prima cosa è importante trovare un buon equilibrio tra momenti di svago e momenti di tensione. Non bisogna attribuire ad un singolo momento il dovere di ricaricarci perché non farebbe altro che farcelo vivere in maniera errata. Molto meglio trovare una routine rilassante ed efficace nel lungo periodo.

Anziché pensare al relax come ad uno spazio e un tempo totalmente decontestualizzati dalla nostra quotidianità è bene trovare un hobby o, meglio ancora, una passione in grado di riportarci ad uno stato di benessere.

La capacità di rilassarsi va integrata nella routine, magari inserendo piccoli ma piacevoli momenti in grado di renderci piacevolmente sereni.

Un consiglio davvero efficace? Sfruttare l’effetto terapeutico della natura e farsi catturare dall’emozione di uno sport all’aria aperta come può essere la pesca sportiva.

La pesca sportiva come pratica rilassante

Se sei un appassionato di sport all’aperto forse hai già sentito l’espressione “Nature Deficit Disorder” coniata da alcuni ricercatori canadesi per indicare quei sintomi che creano la sindrome da deficit di natura.

La pesca sportiva come fonte di relax

Rimanere troppo a lungo confinati in spazi chiusi, lontani da luoghi bucolici e da ritmi naturali rischia di portarci ad una situazione di stress cronico fino a sovraccaricare il nostro corpo e la nostra mente. Senza contare poi che può portare ad un eccessivo isolamento che non farebbe altro che innescare un circolo negativo per la nostra salute.

Un’attività come la pesca sportiva, che si svolge immersa nella natura, permette di trarre il massimo dei benefici dalla natura per il nostro benessere psicofisico profondo.

La pesca sportiva ad uno sguardo superficiale può sembrare un semplice passatempo o una blanda attività fisica senza troppi benefici ma la realtà è che c’è molto di più.

Si tratta di uno sport immersivo che ha numerosi benefici:

  • Permette di staccare completamente dal contesto urbano per immergersi in un ambiente più naturale e sostenibile. Uscire dalle 4 mura di un ufficio è un buon modo per non pensare al lavoro.
  • Consente di rimanere concentrati su ritmi lenti e rilassanti. La pesca richiede pazienza, calma e rilassatezza. Nell’attesa e nel silenzio della natura i muscoli si decontraggono, la tensione cala e la mente si svuota.
  • Pur essendo uno sport non esattamente estremo, richiede comunque prontezza e focus su ciò che si sta facendo.
  • La ‘sfida’ con se stessi e con le forze della natura riporta ad uno stato ludico e al contempo arcaico che permette di liberare tutte le tensioni.